L’inizio della fiera più importante d’Europa per il settore dei macchinari da costruzione è alle porte: gli appassionati scommettono, i costruttori vanno all-in, è il momento di giocare le proprie carte e scoprire chi porterà a casa il piatto.

Ovviamente noi, non abbiamo intenzione di stare a guardare e, anzi, abbiamo qualche asso nella manica che ci permetterà di giocare la partita da protagonisti. Bauma rappresenta per noi la chiusura di un triennio e l’apertura del successivo. Qui si tirano le somme di quanto fatto negli ultimi tre anni in termini di sviluppo, e si gettano le basi per il successo commerciale del periodo successivo. Insomma, a Bauma non si può sbagliare. Noi del Gruppo MBI lo sappiamo bene e ci siamo preparati per lasciare a bocca aperta chi visiterà i nostri spazi espositivi.

Prima piccola novità: parliamo di “spazi” al plurale perché abbiamo deciso di integrare la classica area espositiva al coperto, con una esterna. L’area all’aperto ci permette di mostrare attrezzature più grandi rispetto a quanto possibile negli spazi interni, perché, in fondo, questo è quello che i professionisti del settore si aspettano da noi: GRANDI novità.

LA PINZA COMBI, PURA EFFICIENZA PER LA DEMOLIZIONE

Per quanto riguarda le attrezzature da demolizione le novità saranno parecchie, perciò andiamo con ordine partendo dalla nuova linea completa di pinze “combi” denominate CC. Questa nuova concezione di pinze, caratterizzata da ganasce asimmetriche e taglienti sagomati da cesoia, permette performance di altissimo livello sia sul calcestruzzo, anche molto rinforzato, che su strutture in metallo. I denti ad alta penetrazione permettono la rottura del cemento, mentre le ganasce che si insinuano una dentro l’altra tagliano il metallo con grande efficacia.

Proprio una di queste pinze combi, la CC35, sarà presentata assieme ad un’altra grande novità MBI: la tecnologia BIBOOSTER per l’incremento delle prestazioni. Questa tecnologia è composta da due moltiplicatori di pressione interni ai cilindri e da un sistema di filtri e valvole interno al corpo macchina. Tale tecnologia porta ad un notevole incremento di produttività poiché garantisce forze di rottura più elevate rispetto a pinze dotate di cilindri standard, nonostante il minor peso e i più bassi requisiti in termini di portata e pressione di olio idraulico. Inoltre, la tecnologia BIBOOSTER incrementa sostanzialmente la velocità di lavoro assicurando prestazioni sensazionali.

MULTISISTEMA, MULTIUTILITÀ

Altra linea di prodotto completamente ridisegnata è quella del demolitore multi-sistema MS, che con 5 nuovi modelli (2 totalmente nuovi e 3 che sostituiscono la serie precedente) rilancia con decisione una categoria di prodotto dalle grandi potenzialità. Grazie ai kit chele intercambiabili, MS si trasforma nell’attrezzatura specifica di cui si ha bisogno, portando enorme risparmio al cliente che non è costretto ad acquistare tante attrezzature diverse. La nuova serie MS si caratterizza per un notevole incremento delle prestazioni e per l’introduzione delle parti da usura intercambiabili. Della famiglia Multisystem fa parte MS140, un vero e proprio colosso della demolizione di 14 tonnellate per 4,5 metri di altezza. Anche per questa classe di attrezzatura ci sono importanti novità che ne migliorano le prestazioni sul campo. Il primo esemplare di MS140 potrà essere ammirato dai visitatori presso lo stand esterno MBI (45C.20).

SGR, L’ATTREZZATURA DALLE INFINITE APPLICAZIONI

Anche la linea di pinze selezionatrici SGR, seppur già affermata sul mercato, porta alcune novità che vengono rese pubbliche durante Bauma. Le migliorie riguardano soprattutto il sistema idraulico che, con l’inserimento di nuovi cilindri e valvole di protezione, viene reso ancora più affidabile.

IL FRANTUMATORE, SEMPRE PIÙ PERFETTO

L’ultima novità è il lancio di un nuovo modello di frantumatore girevole; RP16-IT, che non è una semplice aggiunta alla linea, ma l’introduzione di un design più evoluto. Infatti, RP16-IT è equipaggiato con un nuovo cilindro rovesciato che ne massimizza l’affidabilità e la protezione dai materiali esterni. In aggiunta, RP16-IT monta la nuova piastra denti realizzata in fusione e scomposta in 2 parti, questa aumenta la resistenza all’usura e permette al cliente di sostituire solo la parte più usurata.

Insomma gli assi nella manica non mancano, non ci resta che attendervi a Monaco e… Vinca il Migliore!

Torna all'elenco